Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Emulsionare il telaio serigrafico
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Corso di Serigrafia e Transfer Laser. 2 Giorni
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Come evitare che l’inchiostro ad acqua asciughi sul telaio
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Corso di Serigrafia e Sublimazione. 2 Giorni
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Stampare a più colori con il banco manuale ad un colore
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Stampare a più colori con il banco manuale ad un colore
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Low Tech Print. Impariamo dai libri. A cura di Daniel Tummolillo.
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Corso Avanzato di Serigrafia. 2 Giorni.
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Daniel Tummolillo. I segreti della mia Serigrafia d’Arte
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Come preparare il telaio per l’incisione
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: SilkScreen Basics. Impariamo dai libri. A cura di Daniel Tummolillo.
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Corso di Preparazione File per la Stampa Serigrafica. 6 Ore
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: SilkScreen Basics. Impariamo dai libri. A cura di Daniel Tummolillo.
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Introduzione alla Serigrafia d’Arte con Daniel Tummolillo
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Calcolare il tempo di esposizione del telaio
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: Corso Base di Serigrafia. 6 Ore
Qualcuno recentemente, ha comprato il corso: La regolazione del Fuori Contatto nella stampa serigrafica

La stampa della matrice per incidere il telaio: che cosa occorre e come si fa

Tra il file del nostro disegno e il telaio da incidere c’è di mezzo una pellicola stampata.

Il disegno sarà in positivo e stampato in nero, il nero più nero che si riesca a ottenere da una stampante.

Il motivo è semplice: disponendo la pellicola sopra il telaio emulsionato e illuminandolo, in corrispondenza del disegno, la luce non raggiungerà l’emulsione, questa si conserverà solubile in acqua e durante lo sviluppo si scioglierà.

Attorno al disegno, invece, la luce attraverserà la pellicola e arriverà all’emulsione; questa indurirà e sotto l’acqua non verrà sciolta. In questo modo otterremo sul telaio la versione in negativo del nostro disegno, attraverso cui passerà l’inchiostro.

Se il nero è insufficiente, l’emulsione indurisce anche in corrispondenza del disegno, sotto l’acqua dello sviluppo non si scioglie e il disegno non appare.
Uno dei frequenti motivi di insuccesso durante l’incisione del telaio è appunto una pellicola con stampa in grigio.

Per questo l’acquisto della stampante per la produzione di pellicole serigrafiche è da valutare con attenzione.

Oggi le scelte possibili sono due:
stampante laser, a colori o bianco e nero, che stampa su poliestere bimattato;
stampante a getto di inchiostro, che stampa su film trattato per ink jet.

Noi consigliamo sempre la seconda, poiché i toner per laser attualmente venduti non producono più un nero sufficientemente opaco, specie su aree di colore estese.
Anche la risoluzione di stampa, su poliestere bimattato, non è adatta ai disegni con dettagli fini.

Con qualsiasi stampante ink jet e cartucce standard, invece, se impostiamo correttamente il file otteniamo ottima coprenza ed elevata risoluzione.
Data la particolare applicazione esistono comunque stampanti più adatte di altre.

Per esempio sono particolarmente convenienti le moderne Ecotank: invece delle usuali cartucce hanno quattro serbatoi, da riempire con inchiostro standard originale acquistato in flacone.

I vantaggi del sistema Ecotank sono due:
• il costo copia diventa veramente basso;
• è possibile riempire più di un solo serbatoio con il nero; impostando il file in modo opportuno possiamo far collaborare anche l’altro serbatoio nella misura in cui decidiamo, ottenendo così un nero ancora più opaco.

Come impostare i file:
• i file sono vettoriali, che riteniamo la scelta migliore, oppure bit map a 300 dpi;
il disegno è a un solo colore, piatto, con intensità 100% su tutta l’area; scegliamo “scala di grigi” con colore “nero 100%”.

Leggi Anche

L’emulsione viene via durante la stampa?

Queste sono le possibili cause: • il tempo di esposizione era tale da poter sviluppare il telaio, ma non sufficiente…

L’emulsione ha dei microfori da cui passa l’inchiostro?

In questo caso abbiamo steso sul telaio uno strato di emulsione troppo sottile, oppure abbiamo effettuato una sola stesa, anziché…

Stiamo usando un’emulsione al diazo con luce bianca?

Se proprio non possiamo evitarlo, possiamo egualmente tentare di usare l'emulsione al diazo con luce bianca: alcune emulsioni di vecchia…

Il tempo di esposizione

Questa è la più grande incognita quando si espone un telaio per la prima volta e non esistono calcoli teorici…

Il montaggio della pellicola

Qualunque sia il tipo di espositore che abbiamo scelto occorre prima di tutto sistemare la pellicola sul telaio in modo…

L’asciugatura del telaio

Il telaio deve asciugare al buio completo, qualunque sia l’emulsione utilizzata. Il motivo di questa scelta è che quantità minime…